Il Villaggio del Magnificat

ATTIVITA’ DEL VILLAGGIO

Il Villaggio è deputato allo svolgimento di attività diverse:

- Accoglienza di minori e adulti, normodotati e disabili

- Integrazione del “povero” nel Villaggio e nel territorio

- Catering solidale

- Laboratori esperienziali per fare e per essere

- Laboratori artigianali

- Sportello di accesso ai servizi di assistenza e di cura

- Attività educativa per minori e adulti

- Eventi culturali sul tema della solidarietà

- Coltivazione di ortaggi e alberi da frutto

- Allevamento di piccoli animali domestici

Accoglienza di minori e disabili

I nuclei familiari e i single, membri della cooperativa, gestori e operatori del Villaggio del Magnificat, che abiteranno nella struttura in cui si sviluppa gran parte dell’attività, accolgono a) minori, italiani e stranieri, normodotati e disabili, nella cui famiglia per motivi diversi sono venuti a mancare, temporaneamente o definitivamente, i ruoli genitoriali di sostegno, educazione e cura; b) adulti soli in condizione di disabilità o di povertà estrema privi di sostegno materiale, affettivo e morale; c) madri con bambini extracomunitari prive di alloggio e di punti di riferimento e di orientamento d) portatori di handicap, accolti bambini dalla Comunità Papa Giovanni XXIII, ora figli adulti di genitori anziani, preoccupati per il DOPO DI NOI.

La struttura abitativa del Villaggio è predisposta anche per l’accoglienza temporanea di madri con bambini (italiane e/o straniere) e di piccoli nuclei familiari con la prospettiva di inserimento lavorativo e di collocazione stabile in altri luoghi dove possano gestirsi autonomamente.

Diventa importante per questa attività il sostegno attivo della diocesi di Noto, della Caritas diocesana, della Parrocchia di S. Pietro e delle altre realtà laiche ed ecclesiali impegnate sul territorio

Integrazione del “povero” nel Villaggio e nel territorio

E’ un servizio svolto all’interno del Villaggio a cui – una volta la settimana – possono accedere gli utenti che manifestano necessità di tipo alimentare. Il servizio ha più obiettivi : a) intervenire immediatamente sul bisogno, b) analizzare successivamente le condizioni che lo hanno determinato, c) verificare le risorse individuali e territoriali al fine di rimuovere la cause.

Le famiglie del Villaggio e i diversi operatori (servizio civile , volontari) che collaborano si mettono accanto all’utente, nel tentativo di ridargli dignità e speranza per vincere solitudine, passività e disperazione. I poveri che partecipano alla mensa possono essere integrati nella vita del Villaggio in rapporto alle loro predisposizioni, capacità, interessi e possono essere inseriti più dignitosamente nel territorio attraverso interventi mirati di ricerca del lavoro, di spazi relazionali, di sostegno medico e psicologico

Per lo sviluppo di quest’azione la Cooperativa opererà in collaborazione con la Fondazione Ebbene, con il Centro ascolto cittadino, con la Cooperativa Alberto Portogallo, con l’Associazione We Care e con il Consorzio Idea Agenzia per il Lavoro

Catering solidale

Si svolge in occasione di amministrazione di sacramenti ( battesimo, prima comunione, cresima, matrimonio) , di incontri educativi e ricreativi di gruppi parrocchiali (scout, gifra…), di eventi culturali

Verranno somministrati alimenti provenienti dalla filiera corta della produzione locale e verranno impiegati alcuni degli utenti che si sono rivolti ai servizi del Villaggio del Magnificat: i ricavati serviranno esclusivamente alla sostenibilità futura (dopo la fase sperimentale) della struttura. Il catering solidale, allestito nel giardino circostante la struttura e accessibile all’utenza esterna, sarà svolto dagli accolti del Villaggio in collaborazione con gli operatori della cooperativa Don Pino Puglisi e dell’Associazione di volontariato Shalom

Laboratori esperienziali per fare e per essere

Hanno l’obiettivo di realizzare l’integrazione tra normodotati e disabili, ospitati nel Villaggio e presenti nel territorio, attraverso attività creative e ricreative come teatro, danza, musica, attività grafiche, laboratori di cucina, laboratori di giardinaggio, escursioni nel territorio, gite.

Gli operatori dei Vivai dell’Alto e del Valentino collaboreranno particolarmente nei laboratori di formazione al lavoro dei soggetti disabili e forniranno piantine e quant’altro necessario per l’attività florovivaistica sia per l’arredo esterno del giardino sia per l’attività di auto mantenimento attraverso la realizzazione dell’orto.

Ci si avvarrà altresì della collaborazione dell’Associazione di volontariato Paolo Ferro e dell’ASP 7 per le attività formative e per l’accompagnamento dei soggetti

Laboratori artigianali

Saranno allestiti per la produzione di oggettistica finalizzata all’inserimento degli accolti in attività produttive sia sul piano dell’impegno utile del tempo, sia su quello del contributo e della gratificazione in termini remunerativi

Gli operatori dell’Associazione Piccoli fratelli collaboreranno particolarmente nei laboratori di formazione al lavoro dei soggetti disabili

Sportello di accesso ai servizi di assistenza e di cura:

Il servizio è gestito da un animatore, uno psicoterapeuta e un medico ginecologo – membri della cooperativa Villaggio del Magnificat - che supporteranno l’utenza che ne farà richiesta in percorsi di analisi del disagio organico e psico-sociale, e di ricerca di strategie e di luoghi più efficaci per far fronte alle difficoltà presentate

E’ previsto l’intervento di altri professionisti, interessati al progetto del Villaggio, che si aggiungeranno a titolo di volontariato

I professionisti impegnati mireranno ad orientare, sostenere ed accrescere le risorse e le capacità di scelta dei soggetti presi in carico, cercando di stimolare atteggiamenti propositivi nella costruzione e nella realizzazione del proprio progetto di vita.

Tutti i servizi offerti dal Villaggio del Magnificat mirano al soddisfacimento del bisogno specifico espresso dall’utente ma, in un’ottica di “accompagnamento all’indipendenza”. Il modello applicato è orientato anche alla valorizzazione delle risorse di ciascun individuo ed all’autosostenibilità.

Ci si avvarrà della collaborazione dell’Azienda Sanitaria Provinciale n° 7 di Ragusa e dell’Associazione di volontariato Centro di ascolto e di accoglienza

Attività educativa per minori e adulti

Il Villaggio del Magnificat si pone nel territorio come una realtà nuova che manifesta concretamente come si può vivere nel quotidiano la solidarietà attraverso l’integrazione e la condivisione con minori e non, in condizioni di disagio estremo, (fisico, psichico, sociale, economico)

Alcuni spazi sono previsti per la realizzazione di attività educative attraverso l’ospitalità con pernottamento di piccoli gruppi che possono per qualche giorno vivere concretamente l’esperienza del Villaggio.

E’ obiettivo del Villaggio che il messaggio di solidarietà, accoglienza, integrazione e condivisione con il diverso (chiunque esso sia) passi agli altri, ai giovani in particolare, anche attraverso miniprogetti da realizzare nelle scuole, nelle parrocchie, nei centri sportivi I nostri accolti, con la loro particolare abilità nella disabilità, sono potentissimi educatori, quando non li si guarda attraverso il velo del pregiudizio, ma così come sono: una risorsa diversa per tutti e in particolare per i gruppi parrocchiali o appartenenti ad associazioni del territorio e per tutti gli alunni delle scuole del territorio .

Eventi culturali sul tema della solidarietà

Il Villaggio organizza eventi culturali sul tema della solidarietà attraverso l’uso di linguaggi nuovi che possono essere compresi ed accettati da tutti, fondamentalmente dai giovani.

Attraverso la musica, la danza, il teatro si può realizzare “un incontro simpatico con Cristo” come diceva don Oreste, e attraverso Cristo un incontro simpatico con il fratello diverso che sta accanto a noi, sia esso disabile, povero, perseguitato, con un’altra cultura e un colore della pelle diverso dal nostro

Gli eventi culturali possono essere tenuti all’interno del Villaggio, nel parco o in altre strutture del territorio, ma gestiti dagli operatori del Villaggio, in collaborazione con gli enti partner, nell’ottica specifica del progetto “Villaggio del Magnificat”

La coltivazione di ortaggi e alberi da frutta e l’allevamento di piccoli animali domestici sono legati a due diverse funzioni: a) il contributo al sostentamento economico del Villaggio; b) il coinvolgimento degli accolti (anche quelli con disabilità compatibile allo svolgimento di piccole attività) nell’azione produttiva della Cooperativa. Gli accolti in grado di farlo saranno coinvolti anche in attività di manutenzione della villa e del parco

 

Immagine: 
Il Villaggio del Magnificat